Finalità

“Dal contatto del cuore con la Verità che è Amore nasce la cultura”. Questo ha affermato Benedetto XVI in un discorso che ricorda un poeta, teologo e compositore, Romano il Melode.

Da questo contatto del cuore con la Verità, che è Cristo, è nata tutta la grande cultura cristiana.

E se la fede rimane viva, anche questa eredità culturale non diventa una cosa morta, ma rimane viva e presente.

E il Papa indica alcune componenti di questa cultura: “Le icone parlano ancora oggi al cuore dei credenti, non sono cose del passato. Le cattedrali non sono monumenti medioevali, ma case di vita, dove ci sentiamo “a casa”; incontriamo Dio e ci incontriamo gli uni con gli altri. Neanche la grande musica - il gregoriano o Bach o Mozart - è cosa del passato, ma vive della vitalità della liturgia e della nostra fede. Se la fede è viva la cultura cristiana non diventa “passato”, ma rimane viva e presente. E se la fede è viva, anche noi possiamo rispondere all’imperativo che si ripete sempre nuovo nei Salmi “Cantate al Signore un canto nuovo”. Creatività, innovazione, canto nuovo, cultura nuova e presenza di tutta l’eredità culturale nella vitalità della fede non si escludono, ma sono un’unica realtà; sono presenza della bellezza di Dio e della gioia di essere suoi figli”.

Consapevole di ciò il Centro Studi Lauretani ha come finalità la custodia e la valorizzazione del patrimonio artistico (pittura, scultura, architettura, musica…) formatosi nel corso dei secoli nell'ambito del Santuario Internazionale della Santa Casa di Loreto e di tutto il patrimonio librario e documentale custodito rispettivamente nella Biblioteca e nell'Archivio storico della Santa Casa per un servizio alla storia ecclesiale e alla promozione umana e culturale.